Consente di leggere i tempi di guida, riposo e velocità attraverso le informazioni registrate sul crono-tachigrafo, la loro stampa e lo scarico eventuale su altri supporti informatici. Permette inoltre la lettura dei 28 giorni registrati sulla carta del conducente e della memoria del tachigrafo per 12 mesi. Consente la conservazione di almeno 230 file, tenendo traccia dei dati delle attività di controllo.